Catacombe di San Callisto

Circa 800 m dopo la Chiesa del “Domine, quo vadis?”, a metà strada tra questa e la Basilica di San Sebastiano, si trovano le Catacombe di San Callisto, il primo sepolcreto collettivo della Chiesa attestato dalle fonti a Roma. Esse prendono il nome dal diacono e futuro Papa Callisto, a cui tra gli anni 198 e 217 il Papa Zefirino affidò l’amministrazione del “cimitero”, il luogo in cui i fedeli “riposavano” insieme (dal greco κοιμάω, “dormire”) in attesa del giorno della resurrezione. Sono le più grandi catacombe di Roma e vi trovarono sepoltura decine di martiri, 16 pontefici e centinaia di cristiani.

Per informazioni sulla visita: www.catacombe.roma.it; telefono: 06 5130151. A meno di 300 m di distanza, sulla Via Appia Pignatelli, si apre l’ingresso alle Catacombe di Pretestato. Visita su richiesta da inoltrare alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.
twitter share button