Porta San Sebastiano

Quando, nel III sec. d.C., vennero costruite le Mura Aureliane, fu aperta una porta in corrispondenza del passaggio della Via Appia, circa un miglio a sud dell’ormai distrutta Porta Capena. Originariamente chiamata Appia, nel Medioevo la porta prese il nome di San Sebastiano, poiché costituiva l’accesso per raggiungere le catacombe del martire. Se ne conservano ancora i due imponenti torrioni difensivi, all’interno dei quali è oggi aperto il Museo delle Mura, di pertinenza del Comune di Roma. Entrando, si può
visitare un’interessante esposizione didattica da cui si accede a un tratto dell’antico cammino di ronda coperto. Il cosiddetto Arco di Druso, posto a pochi metri di distanza dall’ingresso al museo, è in realtà una delle arcate dell’acquedotto Antoniniano che attraversava longitudinalmente la Via Appia.

Ingresso gratuito.
Per informazioni sulla visita al Museo delle Mura, www.museodellemuraroma.it.
twitter share button