Sepolcro dei figli di Sesto Pompeo

Il sepolcro (circa 250 m a sud della Tomba di Seneca) prende il nome dal personaggio citato sulla grande epigrafe in versi che Luigi Canina murò nell'Ottocento al centro di una quinta in laterizio, insieme ad altri frammenti di marmo ora in gran parte scomparsi: “Un povero padre, Sesto Pompeo, piange l’immatura morte d’un figlio e d’una figlia. Egli sperava, per legge di natura, di precederli nella tomba; invece dovette, infelice, accenderne il

rogo. Ne fa gli elogi e implora dagli dei d’esser presto ricongiunto a loro”.
twitter share button