Il tratto della Via Appia all’interno del Comune di Roma si snoda per una lunghezza di circa 13 km. Per i primi 4 km, la carreggiata antica non è più visibile e i monumenti principali sono raggiungibili percorrendo le moderne Via delle Terme di Caracalla e Via di Porta San Sebastiano. Dall’incrocio con Via Ardeatina, però, all’altezza della chiesa del “Domine, quo vadis?” comincia un lungo rettilineo della strada romana eccezionalmente ben conservato e costellato di centinaia di monumenti antichi che sfilano ai bordi della carreggiata. In questa sezione viene fornita una descrizione dei luoghi più importanti e significativi visitabili sulla Via Appia. Si ricorda che essi costituiscono solo una piccola parte delle testimonianze del passato che ancora animano questo suggestivo tratto di campagna romana, dove nessuna barriera architettonica o naturale si interpone tra il visitatore e la splendida vista dei Castelli.